Torna il welfare aziendale


Come ai tempi di Adriano Olivetti che pagava gli alloggi ai dipendenti e gli finanziava i soggiorni di studio, o della Malf, la mutua aziendale Fiat che copriva qualsiasi cura. Si sta tornando al welfare aziendale. Emerge dall’indagine “Welfare, lavoro e coesione” che ha coinvolto dodici aziende di Modena e Bologna, presentata nel corso del convegno organizzato dal Gruppo Giovani di Confindustria Modena e che ha visto al tavolo dei relatori i top manager di grandi multinazionali come Ferrero e Tetrapak. Il welfare aziendale dunque come progetto strategico, strumento di dialogo con collaboratori e sindacati, ma che deve essere esteso anche alle piccole e medie aziende.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet