Torna il parmigiano per blogger


Parte la seconda edizione di “Parmigiano Reggiano Chef”, la competizione gastronomica interamente gestita via web. Lanciata nel 2013 dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, la competizione è rivolta, in modo particolare, a food blogger, scuole di cucina, veri appassionati e chef di tutto il mondo. Il tema scelto per questa seconda edizione è il Cross Cooking, ovvero l’arte di unire diverse culture in cucina e di valorizzare la versatilità del Parmigiano Reggiano. I partecipanti sono invitati a sfidarsi reinterpretando una ricetta di altre culture gastronomiche (o del proprio Paese per quanto riguarda gli italiani all’estero) inserendo tra gli ingredienti il Parmigiano Reggiano. Una apposita app, accessibile dal sito web www.parmigianoreggiano.it e dalla pagina Facebook del Consorzio, darà la possibilità di registrarsi e caricare le ricette indicando anche il Paese d’ispirazione. Dagli involtini primavera ai tacos messicani, dai tortelli al cous cous, sarà possibile dare sfogo alla fantasia o lasciarsi ispirare da un viaggio per creare una rivisitazione che porti il Parmigiano Reggiano nelle cucine del mondo. L’obiettivo del Consorzio è proprio questo: sottolineare, da una parte, la versatilità del prodotto in cucina (oltre che i suoi valori come alimento in sé), ma spingere anche in questo modo su quei consumi internazionali , tuttora in crescita, che possono essere favoriti anche da abbinamenti nuovi cui il prodotto si presta. Al termine del contest, fissato per venerdì 18 luglio, una giuria internazionale di chef appartenenti all’associazione Euro-Toques International selezionerà le 30 ricette che meglio avranno interpretato il tema e che andranno a formare il primo ricettario “Cross Cooking” del Parmigiano Reggiano. All’autore della ricetta più interessante è poi riservato una sorpresa speciale. Nel giudizio si terrà conto dell’originalità, dell’abilità nel mixare gli ingredienti e della capacità di integrare in modo armonioso il Parmigiano Reggiano all’interno della cultura gastronomica internazionale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet