Torna in Regione lo sciame di biciclette


BOLOGNA, 27 MAR. 2009 – Torna lo ‘sciame di biciclette’. Domenica 29 marzo il tradizionale appuntamento di primavera promosso dalla Regione, alla riscoperta delle bellezze delle nostre città: senza auto e con il mezzo di trasporto ecologico per eccellenza. La biciclettata lungo l’Emilia-Romagna è una delle iniziative dell’assessorato regionale all’Ambiente nell’ambito della campagna ‘Liberiamo l’aria’, che accompagna i provvedimenti di limitazione della circolazione concordati ogni anno tra Regione ed Enti locali.Giunto alla settima edizione, "lo sciame di biciclette è ormai un appuntamento fisso che spalanca le porte alla primavera – dice l’assessore Lino Zanichelli – La nostra Regione ha investito molto nella mobilità sostenibile. In una decina d’anni abbiamo raddoppiato la lunghezza delle piste ciclabili, che superano i mille chilometri, e sviluppato il noleggio e l’uso delle bici nelle principali città. Cresce dunque la consapevolezza e la partecipazione dei Comuni e dei cittadini, migliorando così anche i risultati del nostro lavoro". Le biciclette partiranno dalle piazze delle città e dei paesi, seguendo percorsi urbani ed extraurbani indicati sui siti internet www.liberiamolaria.it e www.ermesambiente.it; o al numero verde gratuito 800 743333. Al fine di promuovere la giornata, la Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione delle 56 Amministrazioni locali che hanno aderito all’iniziativa settemila locandine informative e 25 mila omaggi (tra pettorine e palloncini) con il logo della campagna ‘Liberiamo l’arià da distribuire ai partecipanti.L’iniziativa sarà anche un’occasione per promuovere la campagna ‘Consumabile’ attraverso la distribuzione di materiale informativo (circa diecimila gli opuscoli arrivati ai Comuni) che riassume alcuni consigli utili per un consumo sostenibile. Dalla prima edizione, nel marzo 2003, ad oggi la manifestazione é cresciuta sia per le adesioni da parte delle Amministrazioni sia per la partecipazione da parte dei cittadini e delle scuole.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet