Tonino Guerra compie 89 anni


RIMINI, 15 MAR. 2009 – Domani, 16 marzo, è l’ottantanovesimo compleanno di Tonino Guerra. Lo scrittore romagnolo verrà festeggiato nella sua casa di Pennabilli, un piccolo paese tra Romagna e Marche, che appartiene alla provincia di Pesaro e Urbino ma chiederà presto con un referendum di appartenere a Rimini.Guerra è ancora attivissimo: è in partenza per Mosca, dove fra poco uscirà la sua Odissea, che qui in Italia abbiamo amato in dialetto romagnolo. E pensa già alla prossima festa, fra un anno, dei suoi 90. Per l’occasione, arriveranno tutti gli amici registi, sceneggiatori, poeti e pittori che lo hanno accompagnato nel corso della sua lunga carriera. Nato a Santarcangelo di Romagna il 16 marzo 1920, Tonino Guerra è stato deportato in Germania nel 1943 e internato nel campo di concentramento a Troisdorf. Nel 1952 esordisce come prosatore con un breve romanzo, "La storia di Fortunato". Poi, nel 1953, si trasferisce a Roma, dove avvia un fortunata attività di sceneggiatore. Nella sua lunga carriera ha collaborato con alcuni fra i più importanti registi italiani del tempo, tra cui Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, Francesco Rosi e i fratelli Taviani.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet