Toni: “Sei mesi per meritare la maglia giallorossa”. E quella azzurra


SABATO 2 GEN 2010 – Luca Toni è pronto a rimettersi in gioco. Elegante e con in bocca un sorriso luminosissimo, il ragazzo nato a Pavullo e cresciuto nelle giovanili del Modena Calcio è stato presentato oggi al centro sportivo della Roma, che non si è fatta scappare l’opportunità di prendere un giocatore ancora formidabile a costo zero. La formula è quella del prestito gratuito fino a giugno, poi Toni dovrebbe tornare a Monaco per almeno un altro anno. "Ho sei mesi per dimostrare di poter vestire la maglia giallorossa", ha detto Luca, che di tornare in Germania non ha decisamente voglia. "Il mio rapporto con la dirigenza del Bayern e con i compagni di squadra è ancora ottimo – ha assicurato – ma certo c’è stato un problema con l’allenatore. Ormai è acqua passata e non ne voglio parlare". Una scelta, quella di venire a Roma, dettata anche dal rapporto di amicizia profonda con i compagni di nazionale Totti e De Rossi, e dalla stima che in questi giorni gli ha ribadito Ranieri: "L’affetto che mi hanno dimostrato loro è stato importante, così come mi hanno fatto sentire subito importante i dirigenti di questa società". Quanto all’accordo economico, si parla di uno stipendio lordo, per sei mesi di lavoro, di circa 3,1 milioni di euro lordi.La prima sfida, per il ragazzone emiliano, sarà quella di conquistare un posto in squadra: impresa tutt’altro che facile, visto l’eccellente rendimento di Totti e Vucinic e la scarsa propensione del mister Ranieri a far giocare più di due punte.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet