Tiziana Primori Women Ceo dell’anno


L’amministratore delegato di Eatlay World Bologna, Tiziana Primori, è stata indicata come Women Ceo dell’anno dalla giuria del Premio Internazionale “Le Tecnovisionarie”, destinato a donne che contribuiscono a portare innovazione sostenibile nella società. Il riconoscimento le verrà consegnato a Milano dal ministro dell’Ambienta Gianluca Galletti, il prossimo 6 maggio, nell’ambito dell’Expo Women Global Forum. Le nove vincitrici selezionate nelle diverse categorie dalla Giuria hanno in comune profili di eccellenza e la capacità di visione sui temi dell’innovazione, dell’alimentazione, della salute e della sostenibilità, anche in coerenza con gli argomenti che saranno protagonisti di Expo Milano 2015. Tiziana Primori, “oltre ad aver intrapreso molti progetti nel settore dell’agroalimentare – recita la motivazione del Premio – sta contribuendo a realizzare, come amministratore delegato di Eataly Word Bologna, il progetto Fico, Fabbrica Italiana Contadina, e gestirà il primo parco tematico dedicato all’eccellenza e alla ricchezza dell’agroalimentare italiano: un luogo dedicato soprattutto ai giovani, per conoscere la biodiversità e la trasformazione del cibo, dalla materia prima, fino alla tavola. Un progetto didattico, formativo, che guarda alla crescita armonica delle persone, della comunità e dell’impresa”. Nata a Pesaro nel ’59, Primori è direttore Sviluppo Partecipate di Coop Adriatica, ha una lunga esperienza manageriale nel mondo cooperativo e come vicepresidente di Eataly. Da fine 2014 ricopre l’incarico di amministratore delegato di Eataly World Bologna. “Sono onorata di questo premio, che va non solo a me, ma anche e soprattutto al mondo cooperativo – sottolinea Primori – vorrei dedicare questo riconoscimento a un grande cooperatore, Ivano Barberini: a lui devo la mia formazione, e l’insegnamento che un manager coop oltre ad essere competente, deve sempre pensare al futuro ed avere il coraggio di innovare, mettendo al centro le persone”. Oltre al riconoscimento Women Ceo, per i media vengono premiate la giornalista Cinzia Sasso e, per il territorio, Loriana Abbruzzetti; i premi tematici e quello europeo di quest’anno andranno invece a Daniela Aleggiani, Jessica Astolfi, Catherine Ladousse, Carlotta Sami, Claudia Sorlini e Annamaria Testa. Alla consegna del Premio Tecnovisionarie, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, parteciperanno rappresentanti del mondo dell’impresa, dell’università, della pubblica amministrazione, di personalità del mondo scientifico e dei media.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet