Tir: disagi in Emilia, presidi in Romagna


BOLOGNA, 24 GEN. 2012 – Va in scena anche oggi in Emilia-Romagna la protesta dei Tir. Le criticità maggiori, spiega la Polizia Stradale, sono nel versante occidentale, dove un centinaio di mezzi pesanti ha bloccato sia il casello di Piacenza nord che quello di Fiorenzuola (Parma), con pensanti ripercussioni sulla via Emilia e caos sulla viabilità ordinaria. La situazione del traffico continua presidiata dalla Polizia stradale, impegnata a cercare di limitare gli effetti sulla circolazione predisponendo deviazioni di percorso e altre misure per permettere il passaggio delle automobili.Pochi disagi invece dai presidi in Romagna, che ieri aveva visto la chiusura del casello di Cesena Nord e forti rallentamenti a Forlì e a Bologna San Lazzaro. Gli autotrasportatori sono parcheggiati nelle stazioni di Cesena nord, Forlì, Faenza e Ravenna, e anche nel Porto ravennate, ma la circolazione non subisce rallentamenti. La situazione è pesante solo sulla Statale Romea nel Ravennate, dove stazionano 400 autoarticolati. I numeri sono così imponenti che viene considerato impensabile un intervento di forza per rimuoverli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet