Ticket, istruzioni per l’uso


©Trc-TelemodenaMODENA, 25 AGO. 2011 – Da lunedì 29 agosto vengono introdotti in regione i nuovi ticket sanitari su farmaci e visite specialistiche decisi dal Governo. E’ la prima volta che in Emilia-Romagna viene applicato un ticket sulla farmaceutica. Il provvedimento, messo a punto dall’Assessorato regionale alle politiche per la salute, introduce un ticket in base al reddito familiare annuo lordo autocertificato. I ticket, dunque, saranno rimodulati sulla base del reddito complessivo familiare, salvaguardando tutte le categorie già esenti. Chi ha un reddito inferiore ai 36mila euro non pagherà ticket per farmaci ed esami. Chi supera questa soglia pagherà in proporzione al reddito in base a tre fasce. Il reddito dovrà essere documentato attraverso un’autocertificazione compilata per ogni componente del nucleo familiare. Novità anche per visite specialistiche e prestazioni di chirurgia ambulatoriale: nel primo caso il ticket aumenta di 5 euro per tutti, indipendentemente dal reddito, ma chi è esente continuerà ad esserlo. Viene introdotto anche un ticket di 46,15 euro per le prestazioni di chirurgia ambulatoriale della cataratta e della sindrome del tunnel carpale. Anche per la risonanza magnetica e la Tac la compartecipazione del cittadino viene rimodulata, ma fino ad un reddito di 36mila euro annui resta tuttavia invariata. Infine, viene introdotto, e modulato in base al reddito, un ulteriore ticket sulla ricetta con esami che da soli o nel loro insieme hanno un valore tariffario superiore a 10 euro, ma anche in questo caso la misura non riguarda i redditi fino a 36mila euro.Il reddito familiare annuo lordo in base al quale viene calcolato il ticket, deve essere dimostrato dai cittadini attraverso un’autocertificazione che dovrà essere compilata per ogni componente del nucleo familiare una sola volta. In questo modo ciascun cittadino sarà in possesso del modulo con cui accedere a tutti i servizi, unitamente alla prescrizione. I dati dell’autocertificazione saranno poi registrati nell’anagrafe sanitaria con il relativo codice di fascia di reddito, che a regime sarà automaticamente riportato in ogni prescrizione.In fase di avvio, tale codice potrà essere riportato manualmente su ogni ricetta, nell’apposito spazio previsto per le esenzioni, dallo stesso cittadino. I moduli per l’autocertificazione possono essere reperiti in tutte le sedi del Servizio sanitario, nelle farmacie, negli ambulatori, nelle sedi di patronati, Caaf, sindacati e associazioni di categoria, o scaricati dal sito www.saluter.it. La compilazione del modulo può essere fatta presso tutti gli sportelli in cui si effettuano le procedure per esenzione ticket. Per spiegare ai cittadini le modalità dei nuovi ticket,visti i tempi ristretti, l’Assessorato regionale alle politiche per la salute ha previsto pieghevoli e locandine. E’ disponibile anche il numero verde del Servizio sanitario regionale 800 033 033.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet