“Terrenauti” risaliti, su ruote made in Modena


MODENA, 14 OTT. 2010 – Davanti al televisore, per la diretta sulla miniera di San José c’erano i dipendenti e i dirigenti di una azienda della provincia di Modena. Spettatori con un’attenzione particolare a un dettaglio di non poca importanza: le ruote della capsule Felix. A produrle sono stati proprio loro, quelli della Lag, azienda di San Cesario (Modena) che produce, appunto, ruote e supporti per applicazioni industriali.La capsula attraverso la quale i ‘mineros’ cileni sono stati tratti in salvo, infatti, è stata equipaggiata con ruote stabilizzatrici di produzione Lag. "La partecipazione alle sorti di quei lavoratori ha assunto un significato ancora più profondo quando siamo stati informati dal nostro distributore cileno, Ducasse Comercial Ltda, che per la navetta di salvataggio erano state scelte le nostre ruote", ha spiegato Fabio Castellani Tarabini, amministratore unico di Lag."Si tratta di ruote industriali rivestite con poliuretano di nostra formulazione, tecnicamente idonee a impieghi gravosi per le loro caratteristiche di robustezza ed affidabilità. E’ un articolo utilizzato negli impianti di ascensori, nelle giostre dei parchi di divertimento e attività simili, perché in grado di offrire un’ottima resistenza a carichi e sollecitazioni estreme".Lag occupa un centinaio di dipendenti ed è impegnata da circa cinquant’anni nella produzione di ruote e supporti per movimentazione interna dei materiali, costruzione stampi per la lavorazione della lamiera e lo stampaggio conto terzi. Può contare su una quota export che supera il 60% della produzione, toccando praticamente tutti i principali mercati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet