Terim, 371 dipendentiin cassa integrazione


BOLOGNA, 23 OTT. 2012 – Dopo la liquidazione sancita lo scorso 7 giugno, arriva ora la cassa integrazione straordinaria per 371 lavoratori della Terim, 182 nello stabilimento modenese di Baggiovara e 189 a Rubiera nel reggiano. E’ questo l’esito del tavolo di crisi al quale hanno partecipato le istituzioni – la Regione Emilia-Romagna che ha diffuso una nota e le due Province – il liquidatore di Terim, Fiom-Cgil di Modena e di Reggio, Fim-Cisl, Uilm-Uil e le Rsu aziendali. Al Ministero dello Sviluppo economico c’é anche un "tavolo permanente" con le parti sociali e delle istituzioni locali, per monitorare le trattative finalizzate alla cessione d’azienda (sono in corso avanzate trattative). La Regione Emilia-Romagna, per quanto di sua competenza, assicura il proprio intervento ove necessario e, se possibile, per sostenere il reddito dei lavoratori. Il Tribunale ha autorizzato una fase di esercizio provvisorio dell’impresa, anche al fine di tutelare l’avviamento aziendale, in vista di una probabile cessione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet