Tentato linciaggio, il questore: “A Bologna prevale il senso civico”


BOLOGNA, 29 SET 2009 – E’ stata una reazione impulsiva, che non intacca il prevalente senso civico della città: questa l’interpretazione del questore di Bologna Luigi Merolla sull’episodio di domenica, quando alcuni residenti di via Toscana hanno tentato il linciaggio di due pirati della strada. Il questore l’ha chiarito al termine della messa celebrata in occasione della festa del patrono della polizia nella chiesa di San Giacomo maggiore. Riferendosi all’episodio ha detto: "Lo intendo nel senso migliore perché qui a Bologna c’é ancora un senso civico ancora molto forte, vecchio, radicato, specialmente nella popolazione bolognese doc ed è una cosa che ci fa molto piacere e ci rende in genere la città più sicura perché i cittadini ci aiutano nella prevenzione e spesso nella repressione dei reati indicando i responsabili". Ha tuttavia precisato: "Certo, non bisogna mai trascendere e farsi prendere dall’ira al punto da farsi giustizia da soli ma resta di fatto che in genere il momento prevalente è proprio il senso civico dei cittadini. E’ chiaro che ad assicurare materialmente i responsabili dei delitti alla giustizia devono essere le forze di polizia, ma non abbiamo mai avuto particolari criticità". E ha concluso, tornando all’episodio di domenica: "Forse i sentimenti esternati sono quelli dell’impulso e della reazione a un evento ingiusto e vissuto come doloroso in quello specifico momento".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet