Nuovo tecnopolo a Concordia


Un polo tecnologico, esteso su una superficie di 127mila mq, in grado di ospitare non solo le aziende del Gruppo Topcon, multinazionale giapponese appartenente al Gruppo Toshiba, ma anche startup ed aziende a forte vocazione tecnologica. Oggi, alla presenza del Governatore Vasco Errani (il progetto è infatti sostenuto dalla Regione Emilia Romagna), è stata simbolicamente posata la prima pietra del Centro Tecnologico, sulla strada provinciale delle Valli. E’ così, con un polo multifunzionale mirato alle nuove tecnologie ed alla meccatronica, che Concordia, uno dei centri modenesi più colpiti dal terremoto del maggio 2012, cercherà di lasciarsi alle spalle il ricordo di quelle giornate e guardare avanti.

I lavori inizieranno entro l’autunno di quest’anno per concludersi entro l’estate del 2015. Una volta completata la fase d’insediamento, saranno operative circa 100 persone, con un flusso stimato di centinaia di visitatori all’anno, tra tecnici e studiosi provenienti da ogni parte del mondo. Un insediamento industriale, dall’alto contenuto tecnologico, che fungerà da volano per l’economia, rappresentando una eccezionale opportunità di sviluppo e di rilancio non solo per l’area colpita dal terremoto, ma per l’intera regione……

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet