Tecnologia ed innovazione a Parma


Secondo i dati Excelsior-Unioncamere, nella provincia di Modena nel primo trimestre 2014 si prevedono nell’industria 560 assunzioni: saranno prevalentemente  contratti a tempo determinato e indeterminato; si ricercano maggiormente operai specializzati e conduttori di impianti e macchinari e profili con esperienza specifica. Le imprese della meccanica e della subfornitura dell’Emilia Romagna, in linea con l’andamento nazionale, lanciano segnali positivi sul fronte dell’occupazione. Il numero di addetti nel 2013, rispetto al 2010, si è mantenuto complessivamente stabile per il 61,5% delle aziende e il 18% ha dichiarato addirittura una crescita. Nei prossimi 12 mesi, ben l’84,6% dichiara di non voler ridurre l’organico, contro un 12,8% che prospetta incrementi e solo un 2,6% che prevede cali. Questa la fotografia delle imprese del comparto della meccanica e della subfornitura emiliano-romagnolo scattata da Senaf in occasione di Mecspe, la fiera internazionale delle tecnologie per l’innovazione (Fiere di Parma, 27 -29 marzo), punto di riferimento per il settore, che mette in mostra l’innovazione tecnologica applicata all’industria manifatturiera, attraverso aree in cui grazie a macchinari funzionanti vengono mostrati processi e lavorazioni dal vivo. Cuore mostra dell’edizione 2014 sarà l’iniziativa “Fabbrica Digitale – oltre l’automazione”, progetto di integrazione digitale dei sistemi e sottosistemi che compongono una moderna fabbrica, a cui si affianca l’area “3D Print Hub”, prima tappa del roadshow che culminerà, a inizio 2015 a Fiera Milano, nell’evento internazionale in cui si farà il punto sui trend e gli sviluppi futuri del settore.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet