Talenti d’Italia. Il Rotary fa il punto della situazione


REGGIO EMILIA, 16 APR. 2009 – “L’ingrediente principale dello sviluppo non sono le fabbriche, ma il capitale umano e le società meritocratiche valorizzano il capitale umano, permettendo ai migliori giovani di accedere ai migliori sistemi educativi, indipendentemente dal loro ceto e dalla famiglia di provenienza”. Le parole di Roger Abravanel, economista di fama mondiale, tratte dal suo ultimo libro “Meritocrazia” edito da Garzanti, sono state ispiratrici del Rotary Club Reggio Emilia che venerdì 17 marzo alle ore 17, in collaborazione con il Soroptimist locale, organizza il convegno dal titolo “L’Europa valuta la scuola. E l’Italia?” presso l’hotel Astoria Mercure, in via Nobili 2. Ospite d’onore del convegno, con una relazione dal titolo “Scuola e meritocrazia”, lo stesso ingegner Roger Abravanel, guru della consulenza aziendale, conosciuto in Italia come “sig. McKinsey in Italia”, azienda considerata la più grande fabbrica mondiale di talenti da cui sono usciti molti dei più importanti manager italiani da Alessandro Profumo e Roberto Nicastro (Unicredit) a Vittorio Colao (Rcs), da Corrado Passera (Intesa) a Paolo Scaroni (Eni), da Enrico Cucchiani (Allianz) a Massimo Capuano (Borsa italiana), da Silvio Scaglia (Fastweb) a Mario Greco (Eurizon) e a Luca Majocchi (Seat-Pagine Gialle).Abravanel nel 2006, dopo 34 anni, ha lasciato il posto di director di McKinsey Italia per dedicarsi alla consulenza in aziende italiane e multinazionali in Europa, America ed Estremo Oriente, diffondendo quel sistema di valori appreso in McKinsey, dove la valorizzazione del capitale umano rappresenta la vera ricchezza dell’azienda. Al fianco di Abravanel, domani, anche il dott. Attilio Oliva, presidente di TreeLLLe, associazione no profit, non governativa e apartitica, che promuove la qualità dell’educazione attraverso un’attività di ricerca, analisi e monitoraggio dei diversi sistemi educativi e la diffusione delle esperienze innovative. Il dott. Oliva, inoltre, vanta una lunga esperienza imprenditoriale e manageriale, nonché responsabile Education di Confindustria per i rapporti con le Istituzioni europee.Al convegno, che sarà introdotto da Paolo Ampollini, presidente del Rotary Reggio Emilia, parteciperanno anche il dott. Vincenzo Aiello, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale che farà una relazione sullo stato della “Scuola a Reggio Emilia” e il prof. Luciano Cecconi, docente della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e direttore del Centro di ricerca Valfor, che studia i processi educativi e formativi delle diverse scienze dell’educazione e la loro influenza sulla vita delle persone, che fornirà un importante contributo alla discussione con un intervento su “La spesa per l’istruzione in Italia”.Le conclusioni saranno affidate al dott. Oliva e alla prof.ssa Giuseppina Bussi del Soroptimist Club di Reggio Emilia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet