Tagli, allarme a Camera commercio


Nel 2015 meno aiuti economici alle iniziative di eccellenza modenese a causa dei tagli agli stanziamenti dedicati alle Camere di commercio decisi dal Governo Renzi che partiranno già dall’anno prossimo. Per Modena, a quanto si apprende, su un bilancio che annualmente sta nell’ordine dei 20 milioni di euro, metà dei quali vengono dedicati appunto alla promozione e al sostegno delle attività del territorio, si tratterebbe di un taglio da circa sette milioni di euro che andrebbe, dunque, ad incidere su quasi l’80% della spesa dedicata agli investimenti correnti, tra cui appunto le sponsorizzazioni di enti e la promozione territoriale. Di fatto, dunque, al sostegno delle imprese territoriali rimarrebbe dedicato poco più di due milioni di euro negli anni a venire, visto che il resto delle spese non sarebbero comprimibili in quanto voci di personale e gestione sedi. Un vero problema per l’ente, che rischia di andare verso una ”paralisi”, ma soprattutto un potenziale ”effetto domino” che potrebbe riverberarsi sull’economia del territorio a cui potrebbe venire a mancare un canale di riferimento e sostentamento. Tra le attività più importanti per Modena sostenute negli anni dalla Camera di Commercio c’è sicuramente anche il Festival filosofia, presentato oggi a Roma nella sua edizione dell’autunno 2014, mentre per il futuro immediato a risentirne sarebbe la tanto sperata promozione della città di Modena e delle sue imprese all’Expo 2015 che potrebbe rallentare la sua corsa appena cominciata proprio per scarsità di fondi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet