T-days, no dei tassistial nuovo posteggio


BOLOGNA, 16 APR. 2012 – Spunta un nuovo ostacolo sulla strada della pedonalizzazione totale del centro di Bologna nel corso dei fine settimana. L’assessore all’urbanistica del Comune Andrea Colombo, padre dell’iniziativa denominata "T-days", deve fare i conti con la piena contrarietà, da parte delle organizzazioni di categoria bolognesi del settore, rispetto alla decisione "di spostare in modo definitivo il posteggio taxi da piazza Re Enzo a piazza Roosevelt". A giudizio di Ascom Taxi, Cna Fita, Confartigianato Taxi, Tsb, Unica Taxi, Uri Taxi e Usa Taxi, quella dell’amministrazione "sarebbe una scelta sbagliata non solo perché relega il più importante posteggio taxi del centro storico di Bologna in una zona interna di scarsa visibilità e con condizioni di viabilità inadatte ad offrire servizi di trasporto efficienti alla clientela e di non facile accesso, ma soprattutto perché rende complesso il collegamento diretto con la zona sud est della città". Ad ogni modo, le associazioni di categoria "sono disponibili a collaborare con l’amministrazione comunale alla ricerca di una soluzione, ma chiedono con forza di continuare ad utilizzare il Posteggio di Piazza Re Enzo, dal lunedì al venerdì". In ogni caso, prosegue la nota, si chiede di individuare "una soluzione alternativa al posteggio Due Torri nella zona est della ‘T’ in uno spazio limitrofo alle zona attuale, che preveda almeno 15 stalli, e si suggerisce Piazza di porta Ravegnana, Piazza della Mercanzia, una corsia dedicata al posteggio che interessi Via Caprarie, via Calzolerie e l’ultimo tratto di via Rizzoli oppure l’arretramento di venti metri della chiusura di via Rizzoli potenziando l’attuale posteggio ‘Due torri’. Le associazioni dei taxisti bolognesi, chiosa la nota, ribadiscono che vi debba essere quantomeno un attestamento taxi a disposizione dell’utenza alle tre estremità della ‘T’ pedonalizzata, valorizzando e migliorando anche i posteggi già esistenti Malpighi e Righi, per poter offrire un servizio razionale con benefici anche sul costo del servizio stesso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet