Svelata la Ferrari F12 berlinetta


© Trc TelemodenaMODENA, 1 MAR. 2012 – Prestazionale. Prestazionale e bellissima. Insomma Ferrari. Cioè da oggi, F12 berlinetta, svelata in anteprima via web prima del debutto ufficiale al Salone dell’Auto di Ginevra. F12 come i cilindri, prestazionale a tal punto da fare 0-100 in tre secondi e un decimo, 0-200 in 8 secondi e mezzo e  capace di percorrere più velocemente di qualsiasi altra un giro della pista di Fiorano. Cattivissima.L’architettura è rivoluzionaria: il passo è stato ridotto, motori plancia e sedili abbassati: la vettura è bassa, il baricentro è abbassato. Cioè, cattivo. Anche telaio e scocca sono di nuova concezione: merito del centro di ricerca Scaglietti che ha concepito una scocca con 12 differenti leghe di alluminio. Il motore è un V12 di 6.262 cc con una potenza massima di 740 CV da spingere fino alla quota astronomica di 8700 giri. Cattiva, abbiamo detto, ma anche – tutto sommato – verde, perchè i consumi sono ridotti del 30% con le emissioni di CO2 che scendono a 350 gr/km, un valore ai vertici della categoria di riferimento.Il design, puro concentrato Ferrari, è frutto della collaborazione tra Centro Stile Ferrari e Pininfarina, equilibrio perfetto tra la massima efficienza aerodinamica e l’eleganza delle proporzioni.  La linea fila che è una bellezza, ma dentro il comfort è assicurato dagli interni in pelle Frau, connubio tra alta artigianalità e sportività. Insomma, c’è quasi l’ebbrezza della F1 e c’è quella centralità del pilota – ribadita dall’interfaccia uomo-macchina, con tutti i comandi raccolti attorno a chi guida – che ti fanno capire, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che guidare Ferrari è qualcosa di unico. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet