Successo nel crowdfunding per parmigiana DnaPhone


Dopo soli quattro giorni 73 adesioni con oltre 200.000 euro raccolti. E’ il successo della raccolta
pubblica di capitale attraverso lo strumento del crowdfunding dell’azienda parmigiana DNAPhone grazie alla piattaforma Mamacrowd, principale portale italiano di equity-crowdfunding. DNAPhone ha convinto gli investitori con lo strumento Smart Analysis, una piattaforma di analisi innovativa per il mercato della diagnostica portatile nelle principali filiere alimentari. La commercializzazione del nuovo sistema per il settore enologico è iniziata a gennaio, portando subito alle prime vendite ad Aziende Vitivinicole ed Enologi che realizzano
consulenze ed analisi conto terzi. I nuovi capitali saranno utilizzati per sviluppare la rete commerciale e le attività di marketing e comunicazione in Italia e all’estero e per consolidare le filiere attuali e implementarne di nuove, tra cui il settore della birra, dell’olio d’oliva e della frutta fresca. DNAPhone, nata all’interno del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Parma, progetta, sviluppa e commercializza dispositivi innovativi in grado di realizzare analisi chimiche e biologiche in modo indipendente, affidabile e semplice, senza la necessità di formare tecnici specializzati o allestire laboratori dedicati. Un recente aumento di capitale è stato sottoscritto dai soci finanziatori Borealis Tech Ventures, Capital B di Mauro del Rio, Red Lions di Francesco Mutti, Synergetic di Giampaolo Cagnin, sulla base di una valutazione della società di 4 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet