Studi sulla turbolenza, arriva il Ciclope


Ci saranno, tra gli altri, il Rettore Ivano Dionigi e il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonacini all’evento di inaugurazione del laboratorio CICLoPE (Centre for International Cooperation in Long Pipe Experiments), sabato 14 marzo alle ore 9,30 presso il Teatro Comunale di Predappio (FC). Il laboratorio nasce sotto gli auspici della comunità scientifica internazionale, con l’idea di fornire una piattaforma sperimentale, unica al mondo per precisione e qualità dei dati, per lo studio della turbolenza ad alti numeri di Reynolds. E’ stato realizzato all’interno dei tunnel delle Ex-Industrie Caproni a Predappio, concessi in comodato gratuito all’Università di Bologna dall’Aeronautica Militare Italiana. Grazie alle dimensioni dei tunnel, alla stabilità delle caratteristiche ambientali e alla assenza di disturbi esterni, il CICLoPE sarà in grado di ospitare attrezzature capaci di riprodurre le fenomenologie tipiche dei flussi reali garantendo un’estrema qualità dei dati misurati.
Il laboratorio è stato realizzato grazie ad una serie di finanziamenti della Comunità Europea, veicolati dalla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito dei programmi Obiettivo 2 e POR-FESR e con il contributo fondamentale dell’Università di Bologna. I lavori di realizzazione si sono svolti in tre fasi successive. Nella prima, terminata nel 2010, è stata effettuata un’opera di recupero e consolidamento dell’area e dei tunnel. Nella seconda, anche grazie all’acquisto da parte del Comune di Predappio dell’area esterna ai tunnel, è stato realizzato il laboratorio vero e proprio con tutti i suoi sistemi. Nella terza fase, parzialmente finanziata anche con fondi CIPE, è stata realizzata la galleria del vento (il “Long Pipe”) che costituisce l’attrezzatura sperimentale con la quale verranno effettuati gli esperimenti. Il Long Pipe è l’attrezzatura principale installata all’interno del laboratorio. E’ stato progettato per misurare, per la prima volta al mondo con la necessaria precisione, tutte le quantità rilevanti per descrivere i flussi turbolenti vicino alla parete, e quindi per caratterizzare nel dettaglio le dinamiche universali di questi flussi. Un’altra caratteristica unica del “Long Pipe” è che la camera di prova è a pressione ambiente. Questo semplifica notevolmente le operazioni di misura, e contribuisce alla versatilità della struttura. I gruppi di ricerca potranno venire direttamente a Predappio e utilizzare l’infrastruttura, oppure potranno semplicemente richiedere dati in remoto. Oltre alle classiche attività di ricerca industriale nel campo dell’aerodinamica e della fluidodinamica il laboratorio offre servizi nell’ambito della progettazione di gallerie del vento, nella progettazione, realizzazione e successiva calibrazione di sensori per la fluidodinamica e infine nella simulazione numerica di flussi turbolenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet