Studenti alle prove con l’impresa


Venerdì 23 marzo i ragazzi della 3A dell’Istituto Caduti della Direttissima di Castiglione dei Pepoli hanno avuto la possibilità di presentare in municipio un loro progetto di impresa.
Con l’aiuto degli insegnanti, del personale di Progetti d’impresa e in collaborazione con Officina15, i ragazzi hanno simulato il percorso per creare una nuova impresa, dalle fasi iniziali alla conclusione, con tanto di piano finanziario (business plan) e strategia di mercato.
Il loro progetto si è basato sull’idea di creare una società di comunicazione e marketing che permetta alle aziende del territorio di promuovere prodotti ed eventi tramite fotografie e video, da pubblicare sui social media o stampare in cataloghi. I ragazzi hanno dimostrato di conoscere i limiti di queste agenzie e le difficoltà a cui devono far fronte: un mercato di clienti piuttosto limitato, un numero elevato di professionisti coinvolti che può rendere la gestione poco redditizia, ma hanno dimostrato anche di credere nelle potenzialità dei nuovi strumenti di comunicazione. Hanno anche considerato la necessità di investimenti iniziali (la ricerca di una sede, la necessità di acquisire strumenti) e di aspetti che talvolta si trascurano quali quelli amministrativi e fiscali.
Il lavoro non si è limitato alla sola teoria, poiché è stato anche messo in pratica con un primo evento promozionale: la realizzazione di foto e video per promuovere la nuova collezione primavera-estate di un negozio di abbigliamento locale. I giovani aspiranti imprenditori si sono occupati di tutto: allestimento di uno studio di registrazione, uso della strumentazione audio-video, disbrigo di pratiche amministrative, supporto logistico, arrivando a posare anche come modelli.
All’incontro erano presenti il vicesindaco di Castiglione dei Pepoli Daniela Aureli e il responsabile del SUAP dell’Unione dei comuni dell’Appennino bolognese Michele Deodati, che hanno seguito con interesse e curiosità il lavoro degli studenti. Il vicesindaco, tra i promotori dell’iniziativa, ha spiegato come “siamo contenti che questa iniziativa sia partita da Castiglione, ma siamo convinti che possa essere esportata con successo anche altrove”. Da parte sua Michele Deodati ha fatto notare come “questi progetti sono importanti perché non si limitano alla teoria, ma chiamano i ragazzi a confrontarsi anche con gli aspetti pratici con cui si raffronta un giovane imprenditore”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet