Street bar a Milano Marittima ancora in alto mare


in collaborazione con Teleromagna20 MAG. 2009 – Non conosce sosta e per il momento neppure soluzioni in grado di accontentare tutti la questione degli street bar di Milano Marittima. La nuova ordinanza,emanata in questi giorni dal sindaco di Cervia,prevede che la musica venga spenta a mezzanotte. La nuova regola imposta dal Comune di Cervia per gli "street bar" di Milano Marittima prevede così un giro di vite e arriva per far fronte alle crescenti proteste dei cittadini per il degrado e gli schiamazzi notturni. La normativa entrerà in vigore dal prossimo 28 maggio e sarà valida per tutta l’estate con l’obbligo per i locali all’aperto di spegnere la musica alle 24. E’ fissato invece alle 22 il termine ultimo per i locali che utilizzano gli impianti con potenti amplificatori.L’ordinanza per gli street bar di Milano Marittima vieta anche la vendita di bevande alcoliche da asporto e in bottiglia dalle 22 alle 6, anche dai distributori automatici. Nella fascia notturna sarà possibile consumare bevande alcoliche soltanto sedendosi al tavolino o al bancone di un locale della località marittima romagnola. Saranno poi puniti anche coloro che abbandoneranno rifiuti o sporcheranno le strade. Come prevedibile la linea dura del sindaco di Cervia trova i pareri favorevoli dei cittadini residenti, non soddisfa le necessità degli esercenti e dunque i gestori dei locali notturni di Milano Marittima. Le multe per i trasgressori varieranno dai 25 ai 500 euro mentre per coloro che non rispetteranno le regole più di una volta è prevista la chiusura dell’attività commerciale sino a tre giorni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet