Stoccolma mangia emiliano-romagnolo


BOLOGNA, 14 NOV. 2011 – Dopo aver girato il mondo con il progetto Deliziando, le specialità agroalimentari della nostra regione sono attese mercoledì a Stoccolma per una nuova tappa del format promozionale di successo Emilia-Romagna Day. Nella capitale della Svezia si svolgerà un momento informativo su alcuni prodotti a qualità regolamentata della Regione Emilia-Romagna, e degustazioni guidate dei piatti presentati in abbinamento ai vini emiliano-romagnoli. Il programma prevede la presentazione del Progetto Deliziando a cura dei rappresentanti istituzionali, al quale seguirà una dettagliata illustrazione (sotto i profili delle qualità organolettiche, di lavorazione, del processo di produzione e conservazione, nonché degli abbinamenti) dei principali prodotti e vini del territorio proposta dai Consorzi di Tutela e valorizzazione e dell’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna. All’evento, organizzato in collaborazione con l’Ufficio Ice locale e la Stockholms Hotell & Restaurangskola in Stockholm, saranno invitati circa 40 tra buyer, albergatori, ristoratori e giornalisti provenienti da tutta la Svezia. Dal 14 al 16 novembre, sempre a Stoccolma, nella stessa Scuola alberghiera, gli chef della regione saliranno in cattedra per insegnare a cucinare alcune ricette tipiche con i prodotti in promozione. Il corso ha lo scopo di presentare il territorio emiliano-romagnolo attraverso le sue tipicità enogastronomiche, al fine di permettere ai partecipanti di conoscere a fondo i prodotti proposti, di ‘maneggiarli’ spiegando loro la tecnica della pulitura, taglio e conservazione, di crearne abbinamenti, di percepirne le caratteristiche e le potenzialità. Tutto questo, non solo attraverso una semplice degustazione, ma ‘lavorandoli’ sotto la guida di esperti. Ogni giorno gli studenti realizzeranno un menù completo con preparazioni di pasta fresca all’uovo semplice e ripiena, secondi e contorni attraverso ricette classiche ed innovative, nonché dessert della tradizione. L’iniziativa di formazione premierà i 15 migliori studenti che nel 2012 saranno ospitati in Italia per un workshop durante il quale potranno conoscere da vicino le realtà della regione Emilia-Romagna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet