Stazione mediopadana, ecco i primi pilastri


REGGIO EMILIA, 12 OTT. 2011 – La stazione mediopadana dell’Alta velocità di Reggio Emilia, disegnata dall’architetto Santiago Calatrava, sarà "pronta nell’ottobre 2012". Lo ha detto ieri il sindaco Graziano Delrio, a margine degli Stati generali sul welfare reggiano. In questi giorni, ha reso noto il Comune, è iniziata la consegna dei primi elementi di acciaio dei pilastri ad archetto della stazione, l’unica in linea tra Milano e Bologna, sulla ferrovia ad Alta velocità. Questi elementi, realizzati alle Officine Cimolai di Pordenone, sono stati sottoposti a una preventiva approvazione da parte dei tecnici di Rfi, che hanno effettuato sopralluoghi di verifica direttamente nella sede di produzione.Dopo l’approvazione tecnica, le parti che compongono i pilastri, opportunamente dimensionate affinché non superino le sagome di ingombro per il trasporto su strada, sono state quindi trasportate a Reggio Emilia. La prima consegna, avvenuta tramite tre autotreni, ha interessato due pilastri ad archetto, suddivisi in due elementi ognuno e le parti terminali della trave di banchina in acciaio, a sezione triangolare, che servirà da appoggio continuo alla banchina di accesso ai binari, per l’intera lunghezza della stazione.I pilastri ad archetto verranno assemblati e montati direttamente in cantiere sulle piastre di fondazione; essi rappresenteranno i primi elementi in acciaio visibili dall’autostrada del Sole. Per le travi di banchina, si prevede l’assemblaggio di conci delle dimensioni di circa 12 metri ognuno e il loro posizionamento sui pilastri ad archetto mediante autogrù.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet