Start up, una pioggia di bandi per l’internazionalizzazione


Per le startup dell’Emilia-Romagna si aprono nuove opportunità per allargare il proprio business e avviare un processo di internazionalizzazione. Aster, consorzio della Regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale, sta promuovendo sul suo sito (www.aster.it) alcuni importanti bandi e progetti che hanno l’obiettivo specifico di selezionare le migliori startup della regione per consentire l’accesso a finanziamenti, la partecipazione a manifestazioni internazionali dedicate al mondo delle imprese innovative e a programmi di interscambio di esperienze imprenditoriali.

Simpler Startup 2014 sostiene 4 startup dell’Emilia-Romagna nell’avvio di azioni di internazionalizzazione seguendo un percorso di 6 mesi, con un servizio di consulenza specifica e tutoraggio per lo sviluppo del progetto di internazionalizzazione e un servizio di networking, per creare contatti con potenziali clienti, fornitori, agenti/distributori, buyer, ecc. Simpler è il punto di accesso per la Lombardia e l’Emilia-Romagna all’Enterprise Europe Network, la più importante rete europea a supporto delle imprese. Il bando scade il 31 marzo.

Start2B. Il progetto si propone di selezionare, entro il prossimo 3 aprile, le 50 imprese che potranno partecipare gratuitamente con un proprio stand a START2B, l’area espositiva dedicata alle startup innovative regionali nell’ambito del Salone internazionale della ricerca e dell’innovazione (R2B – Research to Business 4/5 giugno). R2B è promosso dalla Regione Emilia-Romagna e BolognaFiere, in collaborazione con ASTER (www.aster.it) e SMAU.

 

Accelmed. Inserito nel progetto europeo Accelmed (finanziato dal FESR tramite il Programma di cooperazione transnazionale MED www.programmemed.eu), il bando si propone di selezionare 5 startup del settore delle tecnologie digitali, con sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna, per sperimentare un percorso di networking internazionale di 6 mesi, con lo scopo di favorire lo sviluppo del business delle imprese selezionate. Il termine ultimo per partecipare è il 7 aprile.

Climate Kic – RIC Acceleration Programme 2014. E’ un programma di incubazione e accelerazione di impresa gestito da Aster (www.aster.it/tiki-index.php?page=Ric+Incubator) in qualità di partner dell’iniziativa europea Knowledge Innovation Community on Climate Change (Climate-KIC). L’obiettivo è favorire lo sviluppo di nuovi progetti d’impresa nel settore dell’economia a basse emissioni di carbonio, offrendo ai partecipanti selezionati una consulenza gratuita sullo per lo sviluppo del progetto e l’industrializzazione del prodotto e contributi finanziari per 8.000 euro. La prima fase del bando accetta candidature fino al 16 aprile.

Energeia. Si tratta di un progetto (www.energeia-med.eu) di cooperazione transnazionale finanziato dal Programma Med, per sostenere l’imprenditoria nel settore delle energie rinnovabili. Il bando, che sarà pubblicato entro maggio 2014, ha l’obiettivo di selezionare le migliori idee progettuali degli imprenditori emiliano-romagnoli in quest’ambito. Ai vincitori saranno offerti 7 giorni di consulenza specialistica e un servizio di mentorship per la redazione del business plan. Sono membri del partenariato 6 istituzioni in rappresentanza di Francia, Spagna, Portogallo, Malta e Bosnia-Erzegovina, oltre ad Aster, coordinatore del progetto, e alla Provincia di Torino.

3c4 Incubators. E’ progetto europeo che punta a promuovere il settore culturale e creativo (CCI) come fattore di sviluppo territoriale e di innovazione economica e sociale. Per favorire lo sviluppo di accordi di partenariato, 3C4 Incubators offre a 3 start-up emiliano-romagnole del settore delle industrie creative e culturali, la partecipazione gratuita all’evento “Ideas Factory” (Marisiglia, 2-3 aprile 2013). Entro fine aprile sarà lanciato anche un programma di supporto dedicato alle start-up creative al quale potranno accedere 8 nuove realtà imprenditoriali.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet