Stampi, il futuro nel packaging


259 giorni in presidio permanente, notte e giorno, con il sole e con la neve davanti ai cancelli della fabbrica di Monghidoro, sperando per un lieto fine che sembrava non arrivare mai. Poi, la svolta: gli 84 lavoratori dell’ex Stampi group, senza stipendio da mesi, avranno un futuro. Il numero uno di Ima, Alberto Vacchi, e il presidente di Marchesini group, Maurizio Marchesini, hanno intenzione di riconvertire la produzione dell’azienda che si occupava di bobine elettromagnetiche  – il cui fallimento è stato dichiarato lo scorso dicembre – e ora entrerà nella filiera del packaging. Si chiude così una delle battaglie più lunghe della pesantissima crisi che ha colpito il nostro Appennino. La newco dei due presidenti – Vacchi guida Unindustria, Marchesini Confindustria regionale – ha ridato speranza agli operai e non solo.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet