Stampa 3D, accordo con Unimore


Il panorama italiano della stampa 3D si arricchisce di soluzioni produttive sempre più accessibili, grazie alla nuova collaborazione nata tra il Dipartimento di Ingegneria ‘Enzo Ferrari’ di Unimore e l’azienda 3D4MEC di Sasso Marconi (Bologna). La società bolognese ha installato, in comodato gratuito, nel laboratorio More Manufacturing del Dief, diretto dal prof. Andrea Gatto, una macchina destinata alla costruzione additiva di componenti in acciaio (sistema 3D4STEEL), con particolare riferimento agli acciai inossidabili, del valore di circa 250mila euro. L’obiettivo dell’azienda è quello di avere un supporto scientifico costante, che possa contribuire allo sviluppo del macchinario; per questo si è impegnata anche a finanziare due borse di dottorato di ricerca per il triennio 2019-2022. La macchina, che permetterà di aprire nuovi range di applicazione della tecnologia additiva, è stata installata nel laboratorio di Unimore il 3 settembre ed è stata presentata in anteprima a Farete, la Fiera organizzata da Confindustria Emilia Area Centro, che si è tenuta a Bologna Fiere il 5 e 6 settembre. Il macchinario sarà utilizzato da Unimore per scopi di ricerca, oltre che per attività di laboratorio ‘hands-on’ per i futuri ingegneri dei corsi di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, del Veicolo e dei Materiali e del percorso in Advanced Automotive Engineering della Motorvehicle University of Emilia-Romagna.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet