Squinzi ai giovani: “Siate ottimisti”


Ha parlato di futuro il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, oggi ospite a Reggio Emilia per la XXI giornata nazionale OrientaGiovani.”Che la chiusura d’anno fosse con il Pil di segno negativo ce lo aspettavamo, eravamo ormai preparati psicologicamente. I presupposti c’erano già nei mesi scorsi. Speriamo che questo non vada ad impattare sul rimbalzo dell’anno prossimo, che ci sia una riduzione contenuta: 0,3% massimo 0,4% e non più alta”. E ancora: “Il vero problema è che non ci sia, oltre al nostro calo, un calo dell’Europa che sarebbe davvero preoccupante” e ancora più lo sarebbe il calo della produzione industriale della Germania”. Ai giovani che stanno finendo gli studi, il presidente di Confindustria ha detto che “bisogna continuare ad essere ottimisti al di là di tutti i problemi attuali. Noi imprenditori continuiamo ad essere ottimisti, pensiamo che ci siano le condizioni per un’uscita in fondo al tunnel in cui siamo”. E i giovani italiani “sono di altissima qualità” anche se il sistema scolastico “può certamente migliorare sul discorso dell’apprendistato”. “Ma penso che il nostro sistema scolastico – conclude Squinzi – sia di assoluta eccellenza. E da imprenditore globale posso testimoniare che il livello dei nostri ragazzi è di assoluto spessore, quindi ho fiducia”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet