Squinzi a Expotunnel: “Infrastrutture fondamentali”


Inaugurazione oggi, a Bologna Fiere, anche di ExpoTunnel, il Salone Professionale delle Tecnologie per il Sottosuolo e delle Grandi Opere, seconda edizione. ExpoTunnel ha un ambizioso progetto: sensibilizzare l’opinione pubblica, i progettisti e gli organi pianificatori verso una cultura che porti a un utilizzo più sistematico del sottosuolo. Non più solo relegato a luogo per il trasporto o le reti di distribuzione, ma finalmente orientato a ospitare diverse tipologie di infrastrutture allo scopo di rinnovare lo spazio urbano e di volgerlo a nuovi usi, a tutto vantaggio del patrimonio paesaggistico e dell’ambiente.  Presente al taglio del nastro il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Nel suo intervento ha sottolineato che le infrastrutture sono “uno dei tasselli fondamentali per fare ripartire il Paese” e il ministro responsabile del settore, di fronte alla necessità di trovare fondi per le opere “è molto conscio di questo problema”. A giudizio del numero uno degli industriali italiani, inoltre, spiega che gli industriali italiani “valutano positivamente ogni misura che il governo potrà o ha già messo in campo per accompagnare le riforme con interventi specifici che ridiano slancio alla nostra economia e, non a caso, in ogni nostro intervento sollecitiamo misura anticicliche che puntino sulle infrastrutture, da un lato, e sulle regole e la loro semplificazione dall’altro: ecco perché abbiamo apprezzato la filosofia del decreto legge Sblocca Italia. Si tratta di un primo passo, che noi consideriamo ancora piccolo anche se significativo, per affrontare la fase recessiva in corso che conferma il tentativo di rilanciare soprattutto gli investimenti pubblici e, in parte, quelli privati prevalentemente nel settore delle opere pubbliche o di interesse pubblico”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet