Spending review, stangata sulla sanità regionale


BOLOGNA, 19 DIC. 2012 – Mentre in Italia negli ultimi cinque anni la sanità ha accumulato un disavanzo pari a 15 miliardi di euro, in Emilia Romagna il saldo tra ricavi e costi sanitari è sempre stato attivo. Il valore ha oscillato tra i 5 e gli 8 euro per abitante arrivando complessivamente a 138 milioni. Ma questo comportamento virtuoso non ha impedito che il nostro sistema sanitario sia il più penalizzato dalla spending review. Lo rivela l’indagine commissionata al Centro Studi Sintesi da Cna Emilia Romagna, che quantifica in 2543 i posti letto tagliati in Regione, oltre un terzo del totale delle riduzioni effettuate a livello nazionale. A cui si aggiunge un calo di risorse per il settore di 66 milioni nel 2012 e di 170 milioni nel 2013. Una vera e propria stangata insomma, conseguenza di riforme calate dall’alto e di tagli lineari, che secondo Cna non tengono conto delle peculiarità territoriali e danneggeranno l’intero sistema produttivo emiliano romagnolo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet