Sparadardi di gommapiuma sulle spiagge di Cattolica


CATTOLICA (RN), 8 LUG. 2010 – I bagnanti italiani sono avvertiti: le spiagge non saranno mai più sicure come prima. Ognuno di noi potrà infatti essere bersaglio, d’ora in poi, di pistole lanciadardi in gommapiuma. Sì, perchè all’Altamarea Beach Village di Cattolica, sulla riviera romagnola, è arrivato oggi per la prima volta il Nerf, gioco di gran moda negli Stati Uniti, con più di sei milioni di pagine su internet, decine di migliaia di fan su facebook e centinaia di migliaia di pezzi venduti in pochi mesi. Le pistole giocattolo sono state protagoniste del Nerf Dart Tag, un torneo a squadre con tanto di campo di gioco e regole ufficiali, che si è concluso con la proclamazione del primo Nerf team italiano. Lo scopo del gioco era liberare il testimone custodito nello spazio di campo degli avversari e riportarlo nella propria. E per farlo, si sono confrontate in ciascuna partita 2 compagini composte da 5 membri.Ogni giocatore è sceso in campo con il suo nome di battaglia e i vincitori si sono visti assegnare un kit speciale per le battaglie che conteneva, oltre alle armi, anche delle pettorine segnapunti. Tutto il necessario, insomma, per permettere a chi si è dimostrato il più bravo di continuare a sfidarsi per tutta l’estate. Proprio come fanno già da qualche tempo i teenager americani.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet