Spara in faccia a una barista e poi tenta il suicidio


FERRARA, 1 GIU. 2009 – Si chiama Giovanni Forlani il pensionato di 77 anni che ieri sera in un bar a Ferrara ha ucciso con un colpo di pistola in viso una dipendente del locale, una donna cinese di 35 anni, e poi ha rivolto l’arma contro di sé. L’uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico nella notte nell’ospedale della città e non sarebbe in pericolo di vita. L’omicida, che si era sparato al capo, potrebbe comunque perdere un occhio. Ora sedato e in prognosi riservata, non è ancora stato interrogato dal pm di turno, Simone Purgato, che ne ha comunuqe disposto l’arresto per omicidio volontario. L’episodio è successo poco dopo le 22 all’ingresso di un bar che si trova vicino alla stazione della città estense, in quel momento frequentato da alcuni clienti che hanno assistito alla scena. Gli inquirenti stanno indagando per cercare di capire quale fosse il rapporto fra l’anziano e la ragazza cinese e quali siano stati i motivi che l’hanno spinto al gesto, che appare ancora inspiegabile. L’uomo, che vive con la famiglia nella frazione di Pontegradella, alle porte di Ferrara, è conosciuto come una persona irreprensibile, marito e nonno modello. Non risulta però che avesse il porto d’armi e la pistola con cui ha sparato, un vecchio modello di piccolo calibro, non sarebbe denunciata.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet