ARRESTATO CALISTO TANZI


PARMA, 5 MAG. 2011 – Per l’ex patron di Parmalat è suonato il campanello che non avrebbe mai dovuto suonare. Alle 15.35 la Guardia di Finanza ha premuto il campanello della villa di Alberi di Vigatto, alle porte di Parma. Le fiamme gialle sono andati per eseguire l’arresto dell’ex cavaliere, condannato ieri in via definitiva dalla corte di Cassazione a 8 anni e un mese per il crack del gruppo di Collecchio."Signora, siamo della Guardia di Finanza", ha detto uno dei finanzieri prima di entrare nel parco che circonda la villa. Gli uomini della Gdf sono arrivati, probabilmente accompagnati anche da un magistrato, a bordo di due grandi Suv Mercedes. Uno dei presenti aveva con sé un documento, presumibilmente il provvedimento adottato dal pg di Milano. I militari sono poi rimasti all’interno dell’abitazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet