Sorin presenta i risultati di Perceval


Sorin Group, (Codice Reuters: SORN.MI), leader mondiale nel trattamento delle malattie cardiovascolari, ha annunciato la presentazione dei dati che dimostrano i migliori esiti clinici ottenuti in seguito all’utilizzo delle valvole aortiche sutureless Perceval di nuova generazione in pazienti europei affetti da stenosi aortica severa. I risultati sono stati resi noti nel corso di tre interventi al 95° Congresso dell’American Association of Thoracic Surgery (AATS), tenutosi a Seattle dal 25 al 29 aprile. La prima serie di risultati, presentata dal professor Claudio Muneretto, Facoltà di Medicina dell’Università di Brescia, ha evidenziato percentuali notevolmente superiori di sopravvivenza a breve e medio termine in 991 pazienti affetti da stenosi aortica severa, nonché un profilo di rischio intermedio-elevato (valore STS: 4-8%) in seguito al trattamento con chirurgia convenzionale o sostituzione con valvola sutureless rispetto alle sostituzioni della valvola aortica tramite catetere (TAVR). Il secondo studio, intitolato “The rise of new technologies for aortic valve stenosis: a propensity-score analysis from two multicenter registries comparing sutureless and trans-catheter aortic valve replacement”, presentato dal dottor Augusto D’Onofrio(Università di Padova), ha dimostrato che le valvole Perceval hanno maggiore successo di impianto e un minore tasso di rigurgiti paravalvolari lievi, garantendo una migliore protezione contro il rigurgito aortico rispetto alla tecnica TAVR nei pazienti affetti da stenosi aortica sintomatica severa. Il terzo studio, intitolato, “First Large Cohort with a Sutureless Aortic Valve: The 1 Year Follow-Up of 628 Consecutive Patients from an International Multicenter Prospective Trial” e presentato dal professor Theodor Fischlein (Norimberga), ha confermato la sicurezza e l’efficacia a 1 anno della valvola aortica sutureless Perceval nell’ambito di uno studio prospettico, non randomizzato e multicentrico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet