Sorelle risate, quando la fiction è prodotta dalle suore


RIMINI, 13 DIC 2009 – "La lezione è finita, inizia la vita". Con queste parole si conclude il film di Paolo Damosso proiettato ieri sera in anteprima nazionale a Rimini, prima sit com italiana prodotta dalle suore. E’ stata la madre superiora delle Maestre Pie dell’Addolorata, suor Lina Rossi, a volerla fortemente: "Cercavamo un modo nuovo e originale per ricordare la fondatrice del nostro istituto, Elisabetta Renzi (beata di Saludecio che visse nell’800, ndr)". Così le suore si sono rivolte alla casa di produzione Nova-T di Torino di proprietà dei frati cappuccini, che hanno affidato l’incarico al regista Paolo Damosso. Il quale a sua volta si è rivolto all’attrice Francesca Draghetti, nota per aver fatto parte della Premiata Ditta, per farle interpretare il personaggio di una insegnante del Liceo Renzi di Rimini, che raccontasse ai suoi alunni, durante l’ultima ora dell’ultimo anno di liceo, il lavoro che svolgono le suore in mezzo mondo, nel nome della fondatrice. Il tutto con lo spirito scanzonato e leggero di una sit com. Il filmato, attraverso continui rimandi alla vita della beata Renzi e all’opera che le sue ‘discendenti’ svolgono nello Stato americano della Louisiana, ha lo scopo dichiarato di infondere nei giovani – interpretati dai veri studenti del liceo riminese – da una parte sicurezza nel loro futuro, e quindi a non avere paura dell’esame di maturità; e dall’altra mira a inculcare in loro il verbo della fondatrice dell’istituto che si può riassumere nel comandamento dell’ amore. Ieri alla prima proiezione nella grande sala della curia riminese, c’erano tante religiose e i ragazzi del liceo con amici e famiglie, il vescovo di Rimini Francesco Lambiasi, il regista Damosso e Francesca Draghetti: "La mia vita ne è uscita arricchita – ha detto l’attrice – grazie alle persone che ho conosciuto per fare questo film: ho imparato che una risata é un dono di Dio". Nella sit com, la prof dialoga con gli studenti come avviene in ogni scuola, tra battute e bonari cicchetti. "I ragazzi sono stati bravissimi – ha commentato Damosso – impegnandosi con dedizione". Confermando così che l’insegnamento di Elisabetta Renzi continua ad attecchire tra le nuove generazioni di qua e di là dall’oceano, tra l’impegno nella vita di studenti e il lavoro delle suore al servizio dell’educazione e dei più deboli. Un lungo applauso ha accolto la fine della proiezione. Ora è in preparazione un dvd che conterrà la sit com e anche i dietro le quinte.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet