Sono i riminesi i più indebitati d’Italia


in collaborazione con Teleromagna11 MAG. 2009 – I riminesi sono i più indebitati d’Italia. Ad affermarlo è una ricerca, pubblicata oggi dal quotidiano economico il Sole 24 ore, nella quale vengono presi in esame, suddivisi per provincia, i debiti contratti dagli italiani, suddivisi tra mutui ipotecari e prestiti finalizzati e personali. Dai dati emerge che nel 2008 in provincia di Rimini sarebbero stati erogati 198.211 euro di importo medio per ogni pratica relativa a mutui ipotecari (mentre la media italiana è di 151mila euro) e 17.877 per prestiti (in questo caso la media nazionale è di 18.924 euro, e dunque superiore a quella riminese). Sommando le due voci si arriva, dunque, all’indebitamento complessivo, che per la provincia di Rimini è pari esattamente a 216.088mila euro. La più alta d’Italia, seguono le province di Lucca, Prato e Bolzano-Trento. Più staccate le altre due province romagnole. Forlì-Cesena è 19° con oltre 184 mila euro e Ravenna è 35° con poco più di 169mila euro. Il dato, però, va interpretato. Siccome il sistema bancario è ovviamente di manica più larga nel concedere mutui laddove il reddito disponibile è più alto e dove le garanzie sono più solide, il primato riminese dice che siamo in presenza di una zona ricca, che i debiti se li può permettere più di altre realtà, perchè ha modo di restituirli. Anche il dato dei prestiti finalizzati o personali al di sotto della media nazionale è da mettere in relazione alla ricchezza del territorio. Insomma: i riminesi quando debbono affrontare certe spese (la macchina, l’arredamento, il matrimonio, le vacanze o latro ancora) i soldi per pagare li hanno e non debbono farseli prestare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet