Snatt-Gfe, la Cgil non firma l’accordo


© TelereggioREGGIO EMILIA, 30 GIU. 2011 – Si è concluso con la sottoscrizione di un memorandum, e il rinvio al 13 luglio, l’incontro di ieri in Regione convocato per risolvere la vertenza Snatt – Gfe. Al tavolo, durato oltre 7 ore, hanno partecipato l’assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli, il vice presidente della provincia Pierluigi Saccardi, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, i dirigenti della Snatt e i tre rappresentanti delle centrali cooperative regionali (Legacoop, Confcooperative e Agci).Il documento è stato sottoscritto da tutte la parti, ma non dalla Cgil. Secondo il sindacato non si sono determinate la condizioni per condividere un verbale risolutivo. Per Margherita Salvoli, segretario provinciale della Cisl, invece si tratta di un passo importante, perchè per la prima volta Snatt ha sottoscritto un documento che la impegna a trovare una soluzione per i 213 lavoratori che hanno perso il posto.Dello stesso avviso anche le istituzioni: ‘Dopo una lunga trattativa – ha sottolineato l’assessore Muzzarelli – abbiamo riaperto la discussione tra le parti e trovato un sentiero del dialogo’. Si è discusso della possibile collocazione dei soci lavoratori della Gfe anche, ove possibile, in cantieri Snatt. La praticabilità tecnica e contrattuale verrà valutata nei prossimi giorni, e il 13 luglio sul tavolo dovrebbe esserci una proposta concreta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet