Smau, da industria 4.0 a big data


Il taglio del nastro ha dato il via a Smau Bologna-Research to business che nella sua 13esima edizione accende i riflettori su Industria 4.0, Big Data, Economia Circolare e Innovazione Sociale, il presente e il futuro di diversi settori produttivi del territorio. Oltre 120 eventi e workshop, più di 700 incontri tra aziende, centri di ricerca e università per creare partnership internazionali e accordi di ricerca e tecnologici, con oltre 197 soggetti provenienti da 22 Paesi. Sono alcuni dei numeri del salone della ricerca industriale e delle competenze per l’innovazione organizzato dalla Regione Emilia-Romagna e da Aster, in collaborazione con Smau e Bologna Fiere. 40 le startup, 50 i laboratori che, insieme a player del digital avranno il compito di affiancare imprese e pubbliche amministrazioni nell’intero processo di Trasformazione Digitale. Nell’area espositiva spazio anche ai Tecnopoli, gli incubatori, i Clust-ER regionali, i laboratori di ricerca che presenteranno progetti e prodotti al servizio delle imprese. E presentato il plastico dell’ hub che ospiterà il Centro europeo per le previsioni meteo.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet