Siti B&T, ricavi previsti in crescita per il 2018


Il Consiglio di Amministrazione di SITI-B&T GROUP S.p.A., produttore di impianti completi a servizio dell’industria ceramica mondiale, quotata sul mercato AIM Italia (Ticker: SITI), ha approvato la Relazione Finanziaria semestrale al 30 giugno 2018. “Il primo semestre 2018 concede di avere una vista sull’andamento dell’esercizio e sulle prospettive dell’anno che appaiono per il 2018 in crescita grazie ad ordinativi già in portafoglio superiori all’anno scorso. La nostra presenza internazionale permette al Gruppo di portare avanti il suo percorso di crescita dei ricavi. Il focus sulla Ricerca e Sviluppo è sempre molto forte, direi centrale nella nostra strategia, e la fiera in corso lo dimostra con le numerose innovazioni che stiamo presentando.” – ha commentato Fabio Tarozzi, Presidente ed Amministratore Delegato di SITI-B&T GROUP S.p.A.

PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2018

SITI-B&T GROUP S.p.A. ha registrato, nel primo semestre 2018, ricavi di vendita pari a 79,7 milioni di euro, erano stati 91 milioni di euro nello stesso periodo 2017. Come per gli esercizi precedenti, per la stagionalità degli ordinativi, i ricavi registrati nel primo semestre non sono proporzionali a quanto realizzato dal Gruppo annualmente. I ricavi di vendita al 30 giugno sommati al valore del portafoglio fatturabile nel 2018 e già acquisito al 30 giugno risultano in crescita del 5,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’EBITDA di SITI-B&T GROUP S.p.A. ante partite non ricorrenti al 30 giugno 2018 è pari al 3,4% dei ricavi (2,7 milioni di euro) sostanzialmente stabile rispetto al 3,7% dei ricavi al 30 giugno 2017 (3,4 milioni di euro). L’Utile netto di SITI-B&T GROUP S.p.A. al 30 giugno 2018 è negativo per 0,9 milioni di euro, rispetto al negativo per 1,2 milioni di euro al 30 giugno 2017. La posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2018 è pari a 51,7 milioni di euro rispetto ai 48,4 milioni al 30 giugno 2017; era di 33,6 milioni di euro del 31 dicembre 2017. L’utilizzo di cassa, principalmente assorbita dall’incremento di Capitale Circolante, è in linea con la concentrazione della produzione delle commesse che verranno spedite nel secondo semestre.

 

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet