Sisma, Rete imprese chiede nuova proroga tasse


Tasse post-terremoto, Rete Imprese Italia chiede al governo di spostare di un anno, al 30 giugno 2016, il pagamento delle imposte e dei contributi bloccati dopo il sisma, spalmando le rate in 5 anni. Le aziende danneggiate, comunque ripartite dopo il sisma, hanno beneficiato del blocco delle imposte per 16 mesi, fino ad ottobre 2013. Ora però quelle imposte sospese vanno ripagate, a partire dal prossimo 30 giugno, in due anni. Il problema, sottolinea Rete imprese, e che ben l’85% delle aziende non ha avuto ancora alcun rimborso per la ricostruzione, ha finanziato in modo autonomo la ripartenza e se, oltre alle normali tasse in vigore dovesse aggiungere la rata di restituzione, si troverebbe a versare l’84% del proprio reddito all’erario.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet