Sisma, piccole imprese in piedi grazie alle loro forze


© TrcSAN POSSIDONIO (MO), 13 SET. 2012 – Tutto con le nostre forze e le nostre tasche. Così può essere riassunta la situazione per le centinaia di piccole e medie aziende che poche settimane dopo il terremoto sono riuscite a riprendere l’attività. All’Euromeccanica di San Possidonio, uno dei titolari Giancarlo Martinelli, ci racconta che hanno lavorato con gli stivali di gomma per spalare l’acqua delle piogge, o sotto la tensostruttura con oltre 40 gradi, fatto turni di guardia alla notte per evitare furti, ma in tal modo sono riusciti a ripartire. All’Euromeccanica lavorano in 7, 4 soci e 3 dipendenti, ma è tipica di circa il 90% della nostra realtà economica. L’azienda oggi sta producendo anche per conto della BBG di Mirandola, dove a causa del sisma persero la vita tre persone.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet