Sisma, le ultime iniziative di aiuto


7 GIU. 2012OPERE D’ARTE ALL’ASTA PER LA RICOSTRUZIONE – L’iniziativa per raccogliere risorse è della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena-Fondazione Fotografia e della Galleria civica di Modena, con la Soprintendenza per i Beni storici artistici di Modena e Reggio Emilia. Il 27 giugno nei locali dell’ex ospedale Sant’Agostino, un battitore di Sotheby’s metterà all’asta opere donate da artisti e fotografi di tutto il mondo. IL FESTIVAL DELL’ARCHITETTURA RACCOGLIE FONDI – Si chiama "Ricostruire l’identita" la raccolta fondi per la ricostruzione dopo il terremoto lanciata a Festarch, il festival internazionale di architettura in corso a Perugia. L’iniziativa è del Consiglio nazionale degli architetti e della federazione degli Ordini dell’Emilia Romagna.ZAMPA (PD) CHIEDE TASK FORCE PER BIMBI – "Tra in tanti, grandi problemi che il terremoto ci consegna va certamente annoverato anche quello che riguarda le bambine, i bambini e gli adolescenti residenti nei territori colpiti dal sisma. Di questo occorre farsi specificamente carico e, a questo scopo, chiederò al ministro Riccardi di cercare insieme una strada da percorrere", a partire dalla costituzione di un’unità di crisi. E’ quanto dichiara Sandra Zampa, capogruppo del Pd in Commissione Bicamerale Infanzia e Adolescenza. DEPUTATI PD CHIEDONO DIROTTAMENTO DI 210 MLN – Ammontano a 210 milioni di euro, ripartiti tra Camera e Senato, le risorse che i deputati emiliano-romagnoli del Partito Democratico hanno individuato su due diversi fondi. Una parte delle risorse (100 milioni) è stata individuata nel ‘Fondo per interventi urgenti finalizzati al riequilibrio socio-economico compresi interventi di messa in sicurezza del territorio’ (la cosiddetta Legge Mancia). Altri 50 milioni sono recuperabili dal ‘Fondo per la tutela dell’ambiente e per la promozione del territorio’. A questa somma si aggiungono 60 milioni di arretrati sullo stesso capitolo di spesa. A FORLI’ DISPONIBILITA’ DI CAPANNONI – "Alcuni imprenditori proprietari di capannoni industriali ed artigianali attualmente non utilizzati nel nostro territorio provinciale ci hanno segnalato la loro disponibilità ad accogliere negli stessi, in temporanea delocalizzazione, le attività produttive che sono state bloccate dal terremoto". A comunicarlo è il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Massimo Bulbi, in una lettera recapitata alle associazioni economiche del territorio.IN ARRIVO 20 FARMACIE MOBILI – Entro la prossima settimana saranno 20 le farmacie mobili a disposizione nei territori dell’Emilia colpiti dai terremoti di queste settimane. Lo ha affermato Riccardo Iacometti, general manager di Alliance Healthcare Italia che promuove l’iniziativa insieme alla Federazione degli ordini dei farmacisti. DALLE REGIONI DEL SUD 50 MILIONI PER LE SCUOLE – Le otto Regioni del Mezzogiorno – Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia – d’intesa con il ministro per la Coesione Territoriale, hanno proposto di devolvere 50 milioni di euro a favore di interventi di recupero degli edifici scolastici.IL PIANO INTEGRATO DI AIUTI DI UNIPOL – Raccolta fondi interna attraverso la sottoscrizione dei suoi dipendenti, dirigenti e della rete agenti per un totale di circa 500.000 euro; task force liquidativa per una rapida perizia dei danni, la messa in opera di interventi di salvataggio e l’anticipo degli indennizzi; plafond di 10 milioni di euro (oltre i 15 già stanziati a favore delle popolazioni colpite) da parte di Unipol Banca per i clienti assicurati contro l’incendio, ma non assicurati contro eventi sismici. Sono alcuni punti del piano integrato di interventi varato dal gruppo Unipol. Il piano prevede anche la disponibilità del fabbricato Unipol di Crespellano (Bologna) per le aziende clienti.A CARPI ARRIVANO LE GUARDIE SVIZZERE – Da domani a lunedì una ventina di guardie svizzere lasceranno il Vaticano per dare man forte alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Assicureranno in particolare la messa in sicurezza dell’ospedale di Carpi. Questa è la seconda volta che, dai momenti delle prime scosse, una squadra di guardie del Papa si reca nella città di Carpi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet