Sisma, dalla Regione altri 47 milioni


©Trc-TelemodenaMODENA, 24 LUG. 2012 – A Roma il confronto è sulle cifre macro, quei miliardi di euro decisivi per la ricostruzione della Bassa, che ancora però non vengono sbloccate. Ma l’emergenza è oggi e così la Regione cerca di ovviare spulciando tra le pieghe delle sue spese. Dall’assestamento di bilancio arrivano così altri 47 milioni, cui si aggiungeranno risorse specifiche per la sanità. Ma nell’aula dell’Assemblea legislativa a tenere banco è sempre la “no tax area”, richiesta a gran voce da numerose associazioni economiche, da molti sindaci dei comuni del cratere e dal centrodestra. Luciano Vecchi, presentando l’assestamento di bilancio, ha ribadito la contrarietà del Commissario per l’emergenza Errani, per il rischio che, come accaduto all’Aquila, l’Europa poi non la conceda o peggio che gli sgravi fiscali vadano a favore di chi non ha avuto danni o peggio ancora. Il Pdl, dal canto suo, replica proponendo l’istituzione di una zona franca selettiva.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet