Sisma, Confindustria Modena conta i danni


MODENA, 27 LUG. 2012 – A quasi due mesi dal 29 maggio, Confindustria Modena quantifica quel che il terremoto ha rappresentato per le sue imprese associate nell’Area Nord. Centocinquanta le aziende coinvolte, il 14 per cento del totale, per una stima ben definita dei danniTra le richieste di Confindustria anche l’innalzamento della detrazione d’imposta al 50% per le spese di ristrutturazione delle imprese colpite. Lo spostamento delle scadenze per la sospensione degli adempimenti tributari dal 30 settembre al 30 giugno 2013. Perché, dopo quello vero e proprio, il terremoto economico entrerà nel vivo solo dal prossimo autunno.Confindustria Modena ha stanziato 100 mila euro da destinare alla costruzione di strutture di servizio sociale con anziani e disabili, mentre il gruppo dei Giovani sta elaborando un progetto per mettere in evidenza le caratteristiche peculiari della Bassa e la creazione di un meccanismo di marketing che serva a rilanciare l’area. Per  trasformare la disgrazia in un’opportunità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet