Sisma, Confagricoltura contro le tasse


“A noi no, agli altri sì”. Con questo slogan Confagricoltura rilancia le richieste presentate il 19 novembre durante l’incontro presso il Ministero del lavoro. Dal prossimo 16 dicembre infatti anche le aziende colpite dal terremoto dovranno tornare a pagare le tasse. Sono 2.300 le aziende agricole in provincia di Modena associate Confagricoltura, di queste un centinaio nell’area del cratere. Molte, se non verranno prorogati i pagamenti, rischiano la chiusura.
Confagricoltura denuncia poi una profonda disparità di trattamenti rispetto ad altre Regioni italiane: in Abruzzo, per esempio, le aziende sono tornate a pagare i contributi con un condono del 40% e la rateizzazione in 10 anni; in Sicilia è stato ridotto il capitale del 90%. In Emilia Romagna invece bisogna pagare tutto e subito. Per fare questo, è possibile attivare un finanziamento bancario per due anni che però toglierebbe di fatto liquidità alle aziende per ricostruire.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet