Sisma, boom di richieste a contributi per trasferire le aziende


BOLOGNA, 16 AGO. 2012 – A dieci giorni dall’apertura del "bando per il commercio" sono 50 le domande presentate alla Provincia di Modena dalle piccole e media imprese danneggiate dal sisma. Chiedono di avere accesso al contributo per il trasferimento dell’attività economica, secondo quanto previsto dal bando della Regione Emilia-Romagna a favore degli imprenditori delle province di Modena, Bologna, Reggio Emilia e Ferrara. Come ovvio, il numero più alto di richieste, circa 400, si registra nel modenese, zona maggiormente colpita.Per la provincia di Bologna sono 16 i comuni interessati: Argelato, Baricella, Bentivoglio, Castello d’Argile, Castel Maggiore, Crevalcore, Galliera, Malalbergo, Minerbio, Molinella, Pieve di Cento, Sala Bolognese, San Giorgio di Piano, San Giovanni in Persiceto, San Pietro in Casale, Sant’Agata Bolognese. Le domande possono essere presentate fino al 7 settembre (e, in seconda battuta, fra l’8 settembre e il primo ottobre).La Provincia di Bologna, in collaborazione con Carisbo, ha inoltre attivato da giugno l’intervento ‘Solida liquidità emergenza terremoto’, che mette a disposizione delle piccole e medie imprese di tutti i settori e delle imprese agricole un plafond di 5 milioni di euro per prestiti a condizioni particolarmente vantaggiose rispetto ai tassi di mercato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet