Sira Industrie acquista la Faral


Faral di Campogalliano (Modena), storica azienda emiliana di produzione di caloriferi per riscaldamento in alluminio pressofuso, è stata acquisita dal Gruppo Sira Industrie di Bologna. L’operazione, portata a termine dal presidente Valerio Gruppioni, riporta definitivamente lo storico marchio di radiatori in Italia, dopo un periodo di proprietà estere, seguite da un interregno di tre anni di affitto di azienda, sempre dal parte di Sira industrie che ha ora perfezionato l’acquisto dell’azienda. “Con un investimento complessivo di 8,9 milioni di euro Faral, ora Fir srl, riacquista in maniera definitiva la cittadinanza italiana”, spiega Gruppioni. La potenzialità di produzione di Fir è di 10 milioni di elementi per anno, per un fatturato intorno ai 65 milioni. Sira Industrie ha una capacità di produzione complessiva di oltre 19 milioni di elementi radianti. Occupa circa 600 addetti in due continenti, Europa ed Asia ed ha un fatturato consolidato, per il 2013, pari a 78 milioni di euro circa, con una percentuale di esportazione pari a circa il 77%. Il Gruppo ha 9 unità produttive, in Italia (5), Repubblica di San Marino (1), Romania (1), Repubblica Popolare Cinese (2). Di recente ha acquisito anche la più grande fonderia del settore automotive del sud Italia, Sirpress (già Almec).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet