Sinti e Rom in piazza a Rimini


RIMINI, 27 FEB. 2009 – Sono attesi almeno un centinaio di nomadi, domani mattina in piazza a Rimini, per manifestare a difesa dei loro diritti. L’ iniziativa – organizzata dall’associazione Sucar Mero (‘Bel Mare’) che raccoglie nomadi di etnia rom e sinti – ha ottenuto l’autorizzazione dalla Prefettura per percorrere le vie del centro storico."Già questo è un successo – ha commentato Davide Gerardi, dell’associazione – Manifesteremo in piazza Tre Martiri, dalle 10 alle 12, con cartelloni e striscioni. Siamo pronti". Gerardi parla di persone "stanche di essere discriminate e criminalizzate". Tra i temi della protesta c’è lo stato del campo nomadi di via Islanda, di cui Sucar Mero denuncia da tempo l’irregolarità e ne chiede la chiusura. L’associazione ha anche indicato la via preferibile, che sarebbe quella della creazione di microaree, già predisposte in altre città italiane. Nelle scorse settimane, un blitz delle forze dell’ordine nel campo aveva fatto scoprire allacciamenti abusivi alle reti dei principali servizi. E il deputato della Lega Nord Gianluca Pini aveva presentato al riguardo una interrogazione parlamentare. Ma Gerardi sostiene di avere da tempo chiesto un incontro all’amministrazione comunale per risolvere la questione, senza ricevere risposta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet