Sindacati in campo per i contratti degli operai agricoli


BOLOGNA, 6 SET. 2012 – Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila Uil dell’Emilia-Romagna intervengono insieme sul rinnovo dei contratti provinciali di lavoro degli operai agricoli. In una nota congiunta esprimono "forte preoccupazione per il rallentamento che hanno subito le trattative su tutti i tavoli provinciali" e invitano Confagricoltura, Coldiretti e Confederazione Italiana Agricoltori a mostrare "un segnale chiaro della volontà di raggiungere le intese necessarie a rinnovare i contratti".Le tre organizzazioni sindacali, si legge, sottolineano "la la necessità che nei prossimi incontri, programmati da metà settembre, venga un segnale chiaro dalle controparti della volontà di raggiungere, nelle prossime settimane, le intese necessarie a rinnovare i contratti, evitando di innescare uno stato di tensione nelle relazioni sindacali che si ripercuoterebbe inevitabilmente sull’insieme dei rapporti anche a livello regionale, compromettendo la coesione necessaria ad affrontare una situazione difficile, resa più pesante dalle calamità che hanno colpito la Regione, dal sisma alla siccità". A giudizio dei sindacati, "eventi eccezionali" come quelli vissuti recentemente "richiedono responsabilità di tutti, per una rapida ripresa e per tornare alla normalità che per le parti sociali vuol dire normali relazioni sindacali-industriali con rispetto delle scadenze e conseguente rinnovo dei contratti di lavoro".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet