Siccità, danni per 40 milioni all’agricoltura


©TrcMODENA, 29 AGO. 2012 – I settanta giorni senz’acqua presentano il conto, molto salato. Danni che si stimano intorno al 40 milioni di euro nel modenese, 200 milioni in regione. In termini economici generali, Federalimentare stima che si tradurrà, a breve, con un’ inflazione alimentare dell’1.5% che significa 0.3 punti in più di inflazione generale. Una situazione, quella delle campagne, davvero difficile, senza contare poi i danni causati dal terremoto. 
Nei mesi più caldi i volumi di acqua irrigua utilizzati sono stati 70 volte maggiori rispetto agli ultimi due anni. La Confederazione agricoltori di Modena, la Cia, da una rapida ricognizione stima che tutte le produzioni agricole siano state seriamente danneggiate dalla siccità. Senza escludere il prezioso sottobosco, dove, in assenza di precipitazioni, la produzione di funghi, per esempio, potrebbe essere scarsa, anche il settore zootecnico dovrà fare i conti con scorte di cereali e foraggi alquanto scarse. Il periodo prolungato di torrida siccità starebbe per finire, ma la stessa cosa non la si può dire per i problemi, perché negli ultimi anni abbiamo assistito all’arrivo della pioggia associata ad acquazzoni e temporali violenti. Stessa cosa per le temperature che diminuiranno in maniera repentina.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet