Sgp, stato di agitazione


Alta tensione a Sassuolo, dove i lavoratori di Sgp, la società patrimoniale dell’amministrazione, hanno proclamato lo stato di agitazione e daranno vita a due presidi, lunedì e martedì alle 18, davanti al Municipio. Lavoratori e sindacati chiedono al sindaco Caselli di ritirare la delibera in cui la Giunta propone la messa in liquidazione della società.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet